+39 331.7269066

Sotto i Segni di Marta

Taranto TA, Italia (0)
a persona  1
  • Borgo capoluogo
  • Groups allowed
  • Tour guides


Descrizione

In giro tra le strade e i meandri di  Taranto, dove girano anche i ponti tra cui navigano visioni e sentori.

E’ un’esperienza forte per i sensi e le emozioni, un cammino alla scoperta di tunnel sotterranei che conducono al mare, di vie strette in fondo alle quali l’orizzonte è luce mista al mare e tutto attorno tanti segni da interpretare, di povertà e di riscatto, di arte popolare, spartana di fatto e per memoria locale. Il centro povero, ricco di chiostri, quello della soprintendenza dei beni culturali, dell’università e dell’istituto superiore di studi musicali, il Duomo e i palazzi dalle tante finestre “chiuse” che aspettano di essere scoperte e aperte. Questa è l’isola al cui limite c’è il castello aragonese, quello dei marinai, i soli capaci di raccontare in italiano con mestiere e passione, tra le correnti delle visioni, la storia del castello e della città, per la comprensione anche di chi italiano non è. Sono loro che aprono e chiudono il ponte girevole, lo fanno sempre meno per saldare sempre più il passato al presente, come il passetto, o ponte pigro che collega Palazzo Santacroce al MuDi, il museo diocesano. Questo nostro presente che conserva tante testimonianze del predecessore nel museo archeologico nazionale.

Marta


Programma

dal 01 Gennaio al 31 Dicembre
Lunedì Aperto
Martedì Aperto
Mercoledì Aperto
Giovedì Aperto
Venerdì Aperto
Sabato Aperto
Domenica Aperto

"Vedi immagini di altri viaggi, storie di generazioni con i volti da rifare"

Il Giro guidato, flessibile nella sequenza dei luoghi da visitare, prevede il cammino lungo la città vecchia di Taranto, la Taras spartana, il castello aragonese della cui antichissima storia e della sua attuale funzione saranno gli stessi sottufficiali della Marina Militare Italiana a raccontare accompagnando all'interno del maniero di mare. La cattedrale di San Cataldo, la più antica cattedrale pugliese, le abitazioni vetuste con disegni di memoria storica e marcata identità degli abitanti, gli affacci sul Mar Grande e il Mar Piccolo, gli ipogei dove leggere la stratificazione della città e le gallerie sotterranee che conducono al mare. Il MarTa, ossia il museo archeologico nazionale sito nella città nuova, tra i più visitati d'Italia non soltanto per l'esposizione degli "Ori di Taranto", anche per la possibilità di trovare tra i reperti che attraversano la vita della città, dalla sua fondazione ai periodi più recenti, riflessi della nostro essere di oggi. Un museo dinamico che non espone soltanto ma dà vita alla storia con interpretazioni diverse e contemporanee. La città si potrà osservarla dall'altra prospettiva che le è propria, dal mare, navigando in barca sulla linea del Mar Grande.

Ci si può sentire sazi e leggeri della visita con un pernottamento in B&B oppure hotel vista mare e 2 giorni di visite, apprezzando così la gastronomia marinara a base di pesce fresco, frutti di mare crudi e le cozze tarantine allevate in Mar Piccolo.

N.B.: Il tour con guida, anche in lingua estera, può disegnarsi secondo richiesta e con quotazioni variabili a seconda se per individuali, gruppi o studenti. Ragion per cui la tariffa di € 1 è simbolica.